La nostra agricoltura è naturale, la nostra ospitalità è spontanea. Benvenut+ a casa!

Chi siamo

Casa Vallona è terra, cibo e riposo.  Ci trovate, dal 1200, in un borgo  dell’Appennino bolognese tra calanchi, campi verdeggianti, boschi e vigne. Con amore e dedizione siamo tornati qui seguendo i passi dei nostri antenati per offrire una seconda vita a luoghi dimenticati e destinati altrimenti a scomparire.

La nostra agricoltura è naturale, la nostra ospitalità è spontanea. Siamo custodi di passaggio, vogliamo lasciare la nostra terra meglio di come l’abbiamo trovata. Veniteci a conoscere!

“Non sei forse l’avvenire di tutti i ricordi che sono in te?” Paul Valery

dal 1200 Amarcord

Dormire

Soggiornare nel nostro B&B rurale vuol dire vivere un’esperienza unica in un’antica casa contadina ristrutturata in maniera conservativa. Questa è il cuore pulsante di un borgo secolare immerso tra i calanchi e i boschi dell’Appennino: pietra e mattoni a vista, cantine ferme nel tempo, forni a legna, pozzi in pietra rossa, torrette, fienili e stalle. Tutto parla del silenzio e dell’autenticità di una vita sobria ormai remota. Un rifugio con vedute mozzafiato su boschi, vigne e colline a perdita d’occhio dove potrete ritrovare il piacere di un ritmo lento per le vostre giornate. Portatevi un buon libro, la migliore compagnia!

Camera Rosmarino

Camera Timo

Colazione tradizionale inclusa: latte, caffé, té ed infusi, caffè d’orzo, succhi, ciambelle e torte, biscotti, pane con confetture e miele fatti in casa, yogurt. Su richiesta colazione salata con crescentine, salumi, uova.
Per gli ospiti a disposizione anche la locanda contadina per pranzo e cena su prenotazione.

Monolocale Frumento con ingresso indipendente/angolo cottura e giardinetto

 

Usiamo energia solare per l’elettricità e l’acqua calda. Facciamo la raccolta differenziata con obiettivo “rifiuti zero”, abbiamo una compostiera auto costruita, usiamo lampadine a basso consumo, irrighiamo il giardino con acqua piovana e raccolta nei pozzi secolari e la casa è arredata con mobili ed oggetti per la maggior parte restaurati e recuperati dalla polvere dell’oblio. Non stupitevi se piatti e tazzine sono spaiati, la diversità è ricchezza!

-Contattateci per preventivi personalizzati per soggiorni prolungati-

Per prenotare direttamente:
Tel. 346.2711243    info@casavallona.com

“Concedetevi una vacanza
intorno a un filo d’erba,
dove non c’è il troppo di ogni cosa, dove il poco ancora ti festeggia con il pane e la luce,
con la muta lussuria di una rosa”.

F. Arminio

Cosa fare durante la vostra vacanza in Appennino? Guarda qui

Cibo e Vino

Intonaci scrostati a vista con sassi e conchiglie fossili, travi secolari in quercia, paioli sul fuoco del camino, suppellettili in materie grezze e naturali come la canapa, il legno, la terracotta ed il ferro battuto. Nella locanda contadina il tempo sembra essersi fermato. In epoche remote, ritrovarsi in questa casa dopo il lavoro, davanti ad un piatto “umile” era un momento prezioso per la famiglia perchè tutto era cucinato con “l’anima”. Abbiamo voluto mantenere questo legame forte tra terra e cucina creando un luogo caldo e intimo con pochi posti a sedere dove gustare piatti semplici tra rusticità ed eleganza, anima stessa della campagna. Il nostro impegno per questa agri-cucina è di usare i prodotti del podere e di aziende del territorio locale che si sono distinte per un’agricoltura virtuosa e amorevole. Non siamo un ristorante ma una fattoria che ha l’entusiasmo di condividere con i suoi ospiti i propri prodotti attraverso antiche ricette tramandate dal sapere orale dei nostri borghi di montagna.

Per goderti al massimo la libertà che offre il nostro meraviglioso Appennino, la nostra agricucina apre su prenotazione, organizziamo anche i vostri eventi speciali privati, facciamo degustazioni, prepariamo pic-nic e abbiamo uno spazio dedicato alla griglia.

-CLICCA QUI PER MAGGIORI INFO SULLE PROPOSTE-

 

Per riservare un tavolo, un cestino pic-nic, una grigliata o un semplice aperitivo:

Tel. 346.2711243    info@casavallona.com

“Nei segni di sofferenza del tempo, sedimentati col susseguirsi delle generazioni, si ritrova l’anima più profonda di queste pietre, il genius piu’ autentico di questi luoghi legati profondamente al destino delle popolazioni che hanno costruito e abitato questi spazi vivendo glorie e decadenza della civiltà contadina”. D. Kihlgren

Terra

Il paesaggio vario e incontaminato dell’Appennino crea un ottimo ambiente per la biodiversità. Non abbiamo mai usato prodotti di sintesi sulla nostra terra perchè vogliamo lasciarla meglio di come l’abbiamo trovata. Anno dopo anno stiamo cercando di ricreare un bosco commestibile nel vecchio frutteto. Lasciamo fiori ed erbe spontanee, non usiamo erbicidi. Siamo contadine custodi che producono pochi prodotti con l’aiuto di piccole cantine certificate bio, laboratori e birrifici micro di Bologna e dell’Appennino, cooperative sociali:

  • Vincenzo: Vino Barbera 80%-20% Negretto, acciaio e legno
  • Virginia: Grechetto gentile fermo
  • Virgilio: Grechetto gentile sui lieviti frizzante
  • Temeraria: Vino Rosé IGT dell’Emilia
  • Le Ostinate: Rosso Bologna DOC, acciaio
  • Frumaint: Birra di frumento stile blanche
  • Farina di grani antichi macinata a pietra
  • Pasta secca di grano antico
  • Miele, idromele e prodotti delle api
  • Verdura e frutta secondo stagionalità
  • Lavanda vera in olio essenziale, acqua e mazzi o sacchetti profuma armadi
  • Confetture e composte di vecchie varietà

Creiamo confezioni per eventi speciali: matrimoni, battesimi, compleanni o anniversari.

Richiedi informazioni: bomboniere a partire da € 4               VISITA LO SHOP ONLINE

Dove trovate il nostro vino:

-Trattoria Amerigo, Savigno (Guida Michelin)

-Trattoria Da Me, Bologna (Vincitrice 4 Ristoranti)

-Il Forno di Calzolari, Bologna

-Il Battutino, Via Farini 23B, Bologna

-Make, Vignola

-In Bottega, Vignola

-Primo, pizzicheria e bottega, Vignola

Turismo Slow

Osservare, scoprire, stupirsi.

L’Appennino è per definizione luogo di turismo contemplativo e lento.

Da noi potrai: camminare su sentieri e vallate verdeggianti ricche di biodiversità, scoprire piccoli borghi e badie medievali, contemplare la natura, leggere ma anche cucinare antiche ricette in un borgo fermo nel tempo…

 

Il Comune di Monte San Pietro offre inoltre 8 itinerari tematici ad anello che si snodano sul territorio. Se ami fare trekking sui colli bolognesi o in mountain bike visita il sito: www.cuorecollibolognesi.it

Itinerari panoramici intorno al podere (consigliamo di scaricare la app “Wikiloc”):

Itinerario 4km

Itinerario 11 km

Itinerario 13 km

Cooking and wine experiences:

Trascorri a Casa Vallona una vera esperienza culinaria tra orto e cucina oppure visita una cantina locale per scoprire come nasce un vino naturale!

Prenotazione obbligatoria dei tour 24h prima.

More info here 

Book a tour of the farm:
0039 346 27 11 243 – info@casavallona.com

Dove siamo

                      Casa Vallona, Via E.De Nicola 10, 40050 Monte San Pietro, (Bo) Italy

 info@casavallona.com

0039 346 2711243

We are in the heart of Italy, between Modena and Bologna

Allora vieni o non vieni?

Come arrivare?

Indicazioni:

Da Bologna prendere la Porrettana direzione Zola Predosa, seguire per Monte San Pietro. Giunti a Rivabella, prima di Calderino, proseguire dritto dopo il ponte su “Via Landa”  direzione Monte San Pietro. In località Loghetto girare a sinistra seguendo la via Landa fino in cima. Scendere a destra al cartello marrone “Case Vallona Il Palazzo”. Siamo a 500 m sulla sinistra.

Siamo sull’Appennino tosco-emiliano, a Monte San Pietro: 20 km da Bologna, 30 Km da Modena, 70 Km da Ferrara, 100 km da Firenze e Parma, 200 km da Milano, 390 da Roma, 1.150 km da Berlino.

Case Vallona è un piccolo borgo composto da case padronali, stalle, fienili, una torretta a colombaia e una locanda siti in Monte San Pietro, uno dei nuclei abitati più antichi della Provincia di Bologna. Le prime tracce di insediamenti umani sul territorio risalgono infatti al 2500 a. C. Furono i Romani a creare il primo insediamento stabile a Monte San Pietro, per dar vita ad una stazione difensiva che potesse consentir loro di difendere quei territori dall’arrivo dei Longobardi. A partire dal 1100, Monte San Pietro divenne motivo di contesa tra le due potenze di Bologna e Modena e vide un alternarsi di signorie alla sua testa: prima ci furono i da Panico, poi i conti dell’Amola, infine, i Cattani. Il nome del Comune, “Monte Sancti Petri”, compare per la prima volta nel 1300, in un documento del vicariato di Savigno.

Nel periodo seguente al secondo conflitto mondiale, Casa Vallona ebbe un ruolo significativo ospitando la scuola locale, a causa dell’inagibilità dell’edificio pubblico che era stato bombardato e divenendo dimora, in un locale detto “la pigione”, per un gruppo di donne e bambini sfollati.

Cosa visitare nei dintorni:

Abbazia di Monteveglio e Parco Regionale 9 km – Savigno 9 km – Rocca di Castello di Serravalle 12 km- Abbazia dei Santi Fabiano e Sebastiano, Badia 14 km – Rocca di Bazzano 14 km – Castello di Vignola 19 km – Spilamberto 21 km – Bologna 23 km – Parco Regionale dei Sassi di Rocca Malatina 28 km – Marzabotto e Parco Regionale Storico di Monte Sole 29 km – Maranello 34 km – Modena 37 km – Parco dei Gessi Bolognesi e Calanchi dell’Abbadessa 49 km – Rocchetta Mattei, Grizzana Morandi 55 km – Carpi 70 km – Ferrara 74 km

Blog